Matteo Prati svolge attività di Consulente Tecnico di Parte (CTP) in caso di separazione o divorzio dei coniugi. Il CTP è una figura prevista dall’ordinamento giuridico italiano a garanzia che ogni decisione inerente i figli avvenga nel loro esclusivo interesse, solitamente perseguito dal Giudice attraverso la richiesta di un parere specialistico ad uno psicologo esperto in psicologia giuridica. Il professionista chiamato a svolgere la funzione di ausiliario del Giudice viene indicato con l’espressione Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU), che dovrà rispondere in maniera puntuale e precisa ai quesiti formulati dal Giudice, riguardanti generalmente con quale dei due coniugi debbano essere domiciliati i figli, quali debbano essere le loro modalità di incontro con il genitore non domiciliato, quale debba essere il piano educativo previsto per il loro sviluppo psicofisico e in che misura debbano partecipare i genitori per la sua attuazione.

Quando il Giudice chiede ad un esperto una consulente tecnica, è diritto di ciascuna parte nominare periti di propria fiducia, detti Consulenti Tecnici di Parte (CTP), il cui compito è quello di affiancare il consulente tecnico nominato dal Giudice nell’esecuzione del suo incarico e quindi svolgere le proprie osservazioni a supporto o critica dei risultati raggiunti dal CTU. In questo modo ciascuna parte in causa può essere difesa in modo appropriato in ragione della specificità delle osservazioni che il CTU porterà all’attenzione dell’organo giudicante. Il consulente di parte assume un ruolo fondamentale per la risoluzione di questioni che, sempre più spesso, dipendono da valutazioni di carattere tecnico molto precise, operando all’interno di un rapporto professionale completamente disciplinato dal diritto privato. Ciascun CTP può presentare una relazione prima o dopo il deposito della relazione in Tribunale del CTU, relazione che raccoglie tutte le osservazioni utili a rilevare le risorse parentali positive (affettive, morali e materiali) del proprio cliente. I CTP non prestano giuramento e concordano il loro compenso con la parte che ha affidato l’incarico.

Le figure professionali del CTU e del CTP sono previste dal Codice di Procedura Civile (Libro I - Disposizioni Generali - Capo III - Art. 61/64) e dal Codice di Procedura Penale (Libro III - Parte I - Prove - Titolo II - Mezzi di prova - Capo IV - Perizia - Art. 220/233).





© 2011- Created by:
www.vivianaricci.net